La cucina trapanese

“Sudano” al torrido sole pantesco, percorsi dal vento secco gli acini di zibibbo, concentrando colori e profumi che regaleranno al passito di pantelleria una prorompente sensualità. Sintesi perfetta del territorio in cui nasce, questo straordinario nettare ha i toni del giallo oro antico con eleganti nuance ambrate.
I sentori, che si aprono con ampiezza e intensità, sono di frutta candita, confettura di albicocche, fichi secchi, miele, cannella e zagara e anticipano le emozioni dell'assaggio. Una complessità di sensazioni supportate da una generosa dolcezza e un raffinato equilibrio. Nell'isola di Pantelleria, estremo avamposto nel cuore del Mediterraneo, il vitigno fu introdotto dagli arabi per produrre uva passa e occupa gran parte della superficie coltivabile. Attorno, la natura selvaggia del vulcano, macchiata dalle cupole bianche dei dammusi e dai cespugli di capperi.
L'allevamento della vite di zibibbo avviene, senza sostegno, in piccole conche scavate nel terreno, dove i grappoli crescono riparati dal fogliame, che crea un minuscolo microclima. Dopo l'appassimento, gli acini vengono aggiunti al mosto di uve fresche in fermentazione. Mediante particolari tecniche di vinificazione e affinamento in acciaio e in bottiglia, si ottiene, infine, un eccellente vino da meditazione perfetto in abbinamento con cioccolato, ricotta, dolci di mandorla e formaggi erborinati.

La Cucina Trapanese  |  Il cous cous  |  L'olio  |  Il Marsala  |  Il Passito  |  Il Tonno  |  I Dolci

Scarica e stampa la cartina " Gli itinerari del Gusto "  |  I Ristoranti di Trapani  |  


Ristoranti Trapani  |   Ristoranti Macari  |   Ristoranti Napola  |   Ristoranti Aspra  |   Ristoranti Selinunte  |   Ristoranti Mondello  |   Ristoranti Campofiorito  |   Ristoranti Castellammare del Golfo  |   Ristoranti Bagheria  |   Ristoranti Marsala  |